SANT’ ANTONIO ABATE

 

La vita :


Nato presso Eracleopoli nel Medio Egitto nel 251, Antonio Abate è uno dei fondatori del monachesimo orientale e perciò chiamato "padre dei monaci". Dopo la morte dei genitori distribuì infatti tutti i suoi averi ai poveri e nel 270 si ritirò nel deserto della Tebaide dove cominciò la vita di penitente. Lì lo raggiunsero numerosi discepoli e perciò fondò varie comunità monastiche in Egitto. Sostenne i martiri nella persecuzione di Diocleziano e si adoperò moltissimo contro l'eresia ariana aiutando sant'Attanasio nelle sue lotte. Lo stesso sant'Atanasio né scriverà la biografia. Morì presso Afroditopoli nell'anno 356.

La scelta di Sant'Antonio non è casuale, infatti ci sono almeno tre motivi che ci hanno indotto a chiedere a questo Sant' Uomo di occuparsi di noi e di proteggere il Libero Territorio:

. E' stato il fondatore del monachesimo, costituendo per primo una piccola comunità, lontano dalla folla e dal rumore cittadino, così come abbiamo fatto noi, venendo a vivere alla Cà Sana.

. E' notoriamente il protettore degli animali che vivono con noi e intorno a noi.

. Morì alla bella età di 106 anni, la qual cosa risulta di buon auspicio per i suoi protetti.